Il Cyber Resilience Act: la proposta di regolamento della Commissione europea relativa a misure orizzontali di cybersicurezza per prodotti con elementi digitali

  • Pier Giorgio Chiara
Parole chiave: Legge sulla cyberresilienza, Diritto dell’UE, Diritto della cybersicurezza

Abstract

Il 15 settembre 2022 la Commissione europea ha presentato la proposta di “Regolamento relativo a requisiti orizzontali di cibersicurezza per i prodotti con elementi digitali e che modifica il regolamento (UE) 2019/1020” (Cyber Resilience Act, CRA). Questo articolo analizza in particolare il carattere “orizzontale” della proposta di regolamento CRA evidenziandone i principali pilastri. In particolare, il contributo prende in considerazione la nuova serie di obblighi imposti agli operatori economici, le procedure di valutazione della conformità e il quadro di sorveglianza del mercato, nonché l’interazione con altre iniziative legislative rilevanti. A fronte dell’approccio normativo settoriale adottato finora dalla Commissione in materia di requisiti di cybersicurezza per i prodotti, si ritiene che tale intervento orizzontale sia necessario non solo per creare le condizioni per lo sviluppo di prodotti connessi sicuri, ma anche – sul formante legislativo – per garantire un maggior grado di certezza del diritto, evitando quindi una moltiplicazione di obblighi per gli operatori e una frammentazione del mercato.

Biografia autore

Pier Giorgio Chiara

Assegnista di ricerca in “Informatica giuridica” presso l’Università di Bologna

Pubblicato
2023-05-23
Come citare
[1]
Chiara, P.G. 2023. Il Cyber Resilience Act: la proposta di regolamento della Commissione europea relativa a misure orizzontali di cybersicurezza per prodotti con elementi digitali. Rivista italiana di informatica e diritto. 5, 1 (mag. 2023), 143-153. DOI:https://doi.org/10.32091/RIID0108.
Sezione
Studi e ricerche