Il contrasto legislativo ai socialbot. Alcuni spunti per una riforma in Italia

  • Alessandro Tedeschi Toschi
  • Giampaolo Berni Ferretti
Parole chiave: Social network, Automazione, Bot, Propaganda, Disinformazione

Abstract

L’avvento di Internet, prima, e dei social media, poi, ha permesso uno scambio di contenuti con dei volumi ed una velocità in precedenza impensabili. All’interno di quelle che sono a tutti gli effetti delle “piazze digitali” operano anche i cosiddetti socialbot, dei programmi che, una volta forniti delle credenziali di accesso di un account, sono in grado di gestirlo in autonomia dando, però, l’impressione di essere una persona vera. La loro rapidità e precisione di reazione nei social network rendono questi agenti software pericolosamente utili per la diffusione di contenuti favorevoli od ostili. Il recente impiego dei socialbot all’interno del dibattito elettorale e politico di diverse nazioni e le sue conseguenze hanno posto l’urgenza che i legislatori statali intervengano contro questo fenomeno. Sull’esempio delle riforme adottate o proposte da diverse nazioni nel mondo, nonché della cornice d’azione predisposta dalle autorità europee, vengono presentati alcuni spunti per poter contrastare il cosiddetto “problema bot” declinato in questi particolari caratteri di propaganda politica.

Biografie autore

Alessandro Tedeschi Toschi

Lavora nel settore privato. Oltre alla laurea in giurisprudenza in Italia, ha avuto modo di approfondire le proprie conoscenze informatiche tramite dei corsi della University of Michigan e della Harvard University

Giampaolo Berni Ferretti

Avvocato iscritto all’Ordine degli Avvocati di Milano e presidente dell’associazione culturale senza scopo di lucro “Milano Vapore”

Pubblicato
2023-05-23
Come citare
[1]
Tedeschi Toschi, A. e Berni Ferretti, G. 2023. Il contrasto legislativo ai socialbot. Alcuni spunti per una riforma in Italia. Rivista italiana di informatica e diritto. 5, 1 (mag. 2023), 155-175. DOI:https://doi.org/10.32091/RIID0107.
Sezione
Studi e ricerche